Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Survivable IPCC projections RCP2.6 and RCP4.5 are science fiction: reality is far worse!

Traduzione in italiano, per gli utenti italiani non dotati di skills linguistici in inglese, delle conferenze online di YouTube denominate:  Survivable IPCC projections RCP2.6 and  RCP4.5 are science fiction: reality is far worse, Interview: Polar ice expert, Professor Peter Wadhams: The Arctic, Paris & Politicians (2015), Arctic Methane: Why The Sea Ice Matters I path ossia le extrapolazioni sulla concentrazione di gas serra e CO2 elaborati dall'IPCC sono fantascienza per due dei tre scenari proposti.
Lo evidenzia Dr. Matt Watson dell'università di Bristol nel 2014 in quanto sia nel sentiero RCP2.6 ed RCP4.5 sono date per scontate delle tecnologie di TERRAFORMAZIONE tali da generare un saldo mondiale NEGATIVO in termini di gas serra!. E' uno scenario di fantascienza in quanto 1-non esistono al momento tecnologie da garantire un sequestro, concentrazione, non solubilizzazione e stoccaggio dei gas serra, tantomeno è credibile che 2-a livello planetario possano esistere d…

Threat multipliers: the changing energy landscape, climate change, and water stress

Traduzione in italiano, per gli utenti italiani non dotati di skills linguistici in inglese, della conferenza online di YouTube denominata: Threat multipliers: the changing energy landscape, climate change, and water stress.
L'intreccio degli effetti del cambiamento climatico e del panorama energetico, saranno due o tre importanti scommesse strategiche che l'umanità dovrà affrontare. Questa non è una questione di rischio potenziale di una catastrofe, ma attualmente è una minaccia reale e presente che moltiplicherà le minacce nel mondo od in posti come in Siria dove un lungo periodo di siccità ha contribuito ad accendere le polveri della rivolta siriana.

La domanda associata al futuro circa l'energia, è uno dei quesiti più strategici che noi dovremo affrontare. Stranamente questa questione non è il centro delle analisi NATO, quindi una serie di generali ed ammiragli (ritirati) hanno cominciato a studiare il problema, formulando un vero report. Come ad esempio quello che sar…

Nuclear arsenal vulnerability and the new era of counterforce

Traduzione in italiano, per gli utenti italiani non dotati di skills linguistici in inglese, della conferenza online di YouTube denominata: Nuclear arsenal vulnerability and the new era of counterforce
dr. Keerleader professore associato alla Georgetown university, dr. D.Press professore associato al Darmonth college sono i panelisti, discuteranno per 25 minuti le proprie tesi per poi rispondere alle domande del pubblico.

dr. Keerleader:"Il trend di lungo periodo è la crescita della vulnerabilità del deterrente atomico di ogni superpotenza o "nazione con la bomba" e cresce la necessità di proteggere questi armamenti dagli altri opponenti per non far venir meno l'effetto deterrenza. La crescita dell'accuratezza dei moderni armamenti, creano rischi ed opportunità, in particolar modo per i paesi dotati di armamenti nucleari.

Ci sono sempre state 3 strategie per i paesi dotati di armi nucleari per proteggere i propri arsenali:
Proteggere tali armamenti da attacchi dir…

Robert Pape VS John Mearsheimer (parte 4)

Daryl Press and Wu Riqiang, Geopolitics and Beyond, Beijing, November 2nd, 2013

E' veramente un'ottimo paper di ricerca, cambia la mia prospettiva a riguardo!. Il regime del partito comunista cinese è vulnerabile ad un attacco militare per un "regime changing", questo induce ad una carenza di fiducia tra i due stati. Ma io sono più ottimista sui rapporti Cina-USA, ma tornando alla vulnerabilità del regime comunista, il governo cinese non potrebbe sopravvivere ad un'umiliate sconfitta. Ma ci sarebbe uno scambio di missili nucleari davanti ad un attacco americano di tale tipo, quindi perchè mai dovremmo trovarci in una situazione simile?!

Ipotesi di escalation con Cina, Nord Korea oppure Iran, ma questo senza necessariamente implicare l'uso di armi nucleari dalla base di Okinawa. Non sono un esperto di dottrina cinese e non posso rispondere a questo. Il punto reale è che dopo una pesante sconfitta navale ed aerea in una guerra convenzionale intensa di 2gg-3gg c…