Passa ai contenuti principali

Perle labroniche selvagge!

Il 45% dei livornesi va al mare a Tirrenia-Calambrone, l'altro 45% va al mare ai 4 bagni in città, il restante 10% circa forse s'inerpica sugli scogli come degli stambecchi, per fruire di una natura incontaminata, acqua pulita, ottimi paesaggi: ecco una breve disamina soggettiva, sulle perle labroniche selvagge fatte di sassi e scogli.



MIRAMARE: sono le due spiagge ad accesso libero ai lati dell'albergo-bagni Rex.
Parcheggio: Ottimo, ampia disponibilità gratuita in due grandi piazzali prospicienti la spiaggia.
Accessibilità: ottima ci sono le scale anche con mancorrenti.
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo immediato della qualità dell'acqua di mare, il dato è IMHO mediocre; non troverete ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini ma solo alghe limacciose attaccate agli scogli, non di rado miasmi poco gradevoli...
Comfort: Moderato, la spiaggia è composta da sassi piuttosto grandi che rendono necessario adattarsi od improvvisare la costruzione di un giaciglio spostando le rocce più fastidiose.
Servizi: Ottimi, c'è il bar dell'albergo ed un ristorante poco distante, che vendono acqua, bibite, panini, pizza ecc...
Sicurezza: Basso Rischio, il fondale è basso e roccioso, è difficile raggiungere il mare con almeno 1.5mt d'acqua, occorre percorrere una discreta distanza tra sassi e scogli e servono delle scarpette da mare od in alternative scarpe da tennis. Quando c'è mare grosso, è però possibile rimanere nei pressi della spiaggia, godendosi le onde del mare, restando in sicurezza nell'acqua bassa senza alcun timore di essere spinti come pupazzi sugli scogli a patto di restare molto vicino al bagno-asciuga.


CASTELLO DEL BOCCALE: due spiagge ad accesso libero ai lati del resort privato.
Parcheggio: è moderatamente facile trovare parcheggio inoltre pur essendo presente la doppia linea unita è possibile fare manovra o conversione ad U (solo con direzione sud poi in inversione verso nord) usufruendo di una piccola area di sosta posta sul lato sinistro della strada
Accessibilità: buona pur dovendo camminare sugli scogli, è molto facile raggiungere il mare.
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo diretto della qualità dell'acqua di mare, il dato IMHO è OTTIMO; troverete con estrema facilità ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini...
Comfort: Buono, le spiagge non sono molto capienti ma nonostante la zona sia tutto scoglio, vi sono ampie zone semipiane con dei terrazzamenti naturali, per cui è molto facile trovare una sistemazione ragionevolmente comoda, pur sostando sulla roccia viva.
Servizi: Buoni, poco distante c'è infatti un Bar-Ristorante Calafuria ad appena 5minuti di cammino.
Sicurezza: Basso rischio, il fondale è piuttosto profondo e scende in modo rapido, quando c'è mare grosso esiste però un'ansa naturale che un tempo era usata come porticciolo per battelli ad uso del castello (da tempo la rimessa è stata abbandonata e dismessa) e la piccola piscina naturale permette di fare il bagno in piena sicurezza, anche quando il mare è molto agitato!


CALAFURIA: due spiagge ad accesso libero ai lati della baia naturale + spazio sotto il ponte in cemento armato.
Parcheggio: è scarso quello gratuito, infatti è veramente molto difficile trovare parcheggio. Occorre essere davvero mattinieri se ci si reca al mare con l'auto, inoltre occorre tenere presente che è presente la doppia linea unita per cui non è possibile fare manovra o conversione ad U. Esiste però poco distante un parcheggio a pagamento che è aperto in modo stagionale ed è ottimo.
Accessibilità: buona pur dovendo camminare sugli scogli, è facile raggiungere il mare indossando scarpe da tennis.
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo diretto dela qualità dell'acqua di mare, il dato è IMHO OTTIMO, troverete con estrema facilità ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini... Il fondale marino scende molto rapidamente, e non è possibile fare il bagno quando il mare è agitato, la forza delle onde non viene smorzata dall'insenatura naturale!.
Comfort: Buono, le spiagge sono molto capienti vi sono ampie zone semipiane con dei terrazzamenti naturali per cui è molto facile trovare una sistemazione ragionevolmente comoda, pur sostando sugli scogli. E' IMHO caldamente consigliato portarsi un leggero sotto-materassino in gomma su cui stendere l'asciugamano, od in alternativa un materassino gonfiabile.
Servizi: Ottimo, a due passi c'è il ristorante-bar Calafuria.
Sicurezza: spiaggia ad alto rischio quando c'è mare mosso.


CALIGNAIA: due spiagge ad accesso libero ai lati della baia naturale, lo spazio sotto il ponte non sarebbe utilizzabile per la sosta dei bagnanti in quanto esiste sotto il ponte un cartello indicante pericolo generico con divieto di sosta.
Parcheggio: BUONO c'è molto parcheggio sia sulla vecchia strada abbandonata dell'Aurelia (prima della costruzione del viadotto) quanto nei metri antecedente e susseguenti il ponte. Occorre però essere ragionevolmente mattinieri, in quanto nei giorni festivi diventa impossibile trovare un posto auto!. E' possibile fare conversione ad U nonostante la doppia linea unita, esistendo un paio di varchi tratteggiati prima e dopo l'albergo-ristorante.
Accessibilità: buona esistono delle scale ed una vecchia strada romana, oltre che una vetusta strada sterrata che passa da una cava semi-abbandonata. Ovviamente occorre indossare le scarpe da tennis, facendo sempre attenzione a dove si mette i piedi, mentre si cammina sugli scogli.
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo diretto della qualità dell'acqua di mare, il dato è IMHO OTTIMO, troverete con estrema facilità ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini... Il fondale scende molto dolcemente, è possibile fare il bagno anche quando c'è il mare agitato, purchè ci si butti in acqua e si rientri dalla spiaggia (restando sempre vigili e distanti dagli scogli). La baia naturale ha un fondale basso che scende dolcemente, smorza la forza delle onde.
Comfort: modesto, gli scogli sono poco comodi, è pieno di sassi e rocce, ma il mare è splendido, IMHO è utile portarsi un leggero sotto-materassino in gomma su cui stendere l'asciugamano od in alternativa, un materassino gonfiabile.
Servizi: Ottimo, a due passi c'è il ristorante-bar Il Romito-Calignaia.
Sicurezza: Zona ad ALTO RISCHIO quando c'è mare mosso (se non ci si getta in mare dalla spiaggia dove l'acqua rimane sempre più calma con meno risacca), in spiaggia esiste sempre un MEDIO rischio, essendoci il cartello di "Pericolo Generico" per coloro che sostano sotto il ponte. Quando il mare è calmo, la zona rimane in ogni caso ad ALTO RISCHIO, in quanto occorre sempre fare molta attenzione nel camminare sugli scogli.


CALA DEL LEONE: spiaggia ad accesso libero.
Parcheggio: mediocre, c'è poco parcheggio, l'area è molto frequentata è necessario essere mattinieri per poter trovare un posto auto gratuito.
Accessibilità: buona esiste una lunga scalinata in terra battuta e legno, MA il dislivello da coprire è veramente cospicuo e la risalita vi farà rimpiangere l'assenza :-) di una teleferica!
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo diretto della qualità dell'acqua di mare, il dato è IMHO OTTIMO, troverete con estrema facilità ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini... Il fondale scende rapidamente e l'acqua è fonda e pulita, è possibile fare il bagno anche quando c'è il mare agitato (ammesso di non allontanarsi troppo), poichè la spiaggia è di sabbia e sassi piccoli.
Comfort: ottimo, la spiaggia è composta principalmente da sabbia e piccoli sassi.
Servizi: scarso, non ci sono bar o ristoranti nelle immediate vicinanze.
Rischio: MODERATO è possibile fare il bagno anche quando il mare non è eccessivamente agitato, tuttavia c'è un dislivello notevole, non è presente alcuna teleferica :-) esiste solo un sentiero assai disconnesso da percorrere, occorrono scarpe da tennis e tanto fiato nei polmoni!.


PORTICCIOLO ROMITO
Parcheggio: mediocre, c'è poco parcheggio, l'area è molto frequentata è necessario essere mattinieri per poter trovare un posto auto gratuito.
Accessibilità: buona, esiste una lunga scalinata con sentiero, il dislivello da percorre è notevole ;-) ma nel complesso è inferiore alla mazzata tremenda che trovereste recandovi alla Cala del Leone!
Habitat marino: assumendo l'habitat marino come parametro qualitativo diretto della qualità dell'acqua di mare, il dato è IMHO BUONO tuttavia troverete con estrema difficoltà ricci, pomodori di mare, padelle, ampie nursery di acciughine, castagnole, saraghini, barracudini a causa di una condotta a mare che porta gli scarichi delle ville intorno al Rogiolo. E' possibile fare il bagno anche quando c'è il mare agitato (ammesso di non allontanarsi troppo), sfruttando l'insenatura artificale del porticciolo del Romito.
Comfort: ottimo, la spiaggia è fatta di cemento, sabbia e sassi a grana media o piccola.
Servizi: scarso, non ci sono bar o ristoranti nelle immediate vicinanze, a meno che non si nuoti sino al bagno privato prospiciente del Rogiolo.
Sicurezza: Basso rischio, è possibile fare il bagno anche con il mare agitato, sfruttando l'ansa del porticciolo.