Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

Il caso Ustica - di Marco Paolini

Le armi segrete della WWI

Il quinquennio del centenario WWI del 1914-1918 sta volgendo al termine, a distanza di 100 anni si ricorda la penultima grande battaglia dal 15 al 24 giugno 1918 la seconda battaglia del Piave (nota anche come battaglia del solstizio) che fu combattuta tra Regio Esercito Italiano e Imperiale Regio Esercito Austriaco, fu l'ultima grande offensiva sferrata dagli austro-ungarici nel corso della prima guerra mondiale. L'Italia s'era completamente ripresa dalla disastrosa sconfitta subita nell'autunno del 1917. Il vettovagliamento della truppa, il morale dei soldati, la qualità degli armamenti, i cannoni di maggior calibro, l'aumentata affidabilità degli stati maggiori, garantita da uno stretto rapporto tra il governo e le forze armate, erano di buon auspicio per il confronto tra i due eserciti, che si sapeva sarebbe avvenuto in tempi ravvicinati. La tentata offensiva austriaca si tramutò in una pesantissima disfatta: tra morti, feriti e prigionieri gli austro-ungarici …

Quando e dove é nata l'Unione Europea?!

Gli storici dicono che l'Europa é nata con il trattato di Roma nel 1957, un contesto storico in cui c'era la guerra Fredda, nacque dalle ceneri della WWII nell'Europa Occidentale il MEC e l'EURATOM.

Con il tempo nel MEC-EURATOM entrarono nuovi membri, il Mercato Europeo Comune si trasformò in CEE. Poi la Comunità Economica Europea assorbendo nuovi membri dell'Europa dell'Est (i quali erano stati molti lustri sotto il giogo sovietico del Patto di Varsavia), si trasformò in UE-Unione Europea

Qualche decennio fà si ebbe a parlare in Italia ed in Europa di "Costituzione Europea": un termine improprio che si riferiva al Trattato Internazionale che dava vita alla nascita della UE-l'Unione Europea. La UE é una Confederazione di Stati: in taluni stati europei le costituzioni locali subordinavano l'accettazione o meno dell'entrata nella UE, ad un referendum; mentre in Italia la nostra costituzione (inclusa la presunta riforma renziana) sottraggono…

Il D-Day June 6th 1944

C'é un bel libro che merita d'essere comprato, letto e guardato: "Leggermente fuori fuoco", il libro (scritto da Robert Capa) ha tantissime belle fotografie sulla WWII. Capa immigrato ungherese negli USA, divenne fotografo dell'Agenzia LIFE, fu presente sul campo nella campagna d'Africa, nello sbarco in Sicilia, nel D-Day, nel gelo dell'inverno del 1944 e nella marcia degli Alleati verso Berlino, sino al termine della WWII in Europa. Morì nel 1954 in Indocina mentre era embedded con un plotone di militari francesi, salendo su una collina per fare delle foto, ebbe ad inciampare su una mina.Tra le molte foto scattate da Capa che sono passate alla storia sulla rivista LIFE, ci sono sicuramente tutte quelle del D-Day, che Capa ebbe a fare, sbarcando emedded con un plotone del 16 Reggimento della 1 divisione di fanteria, nella prima ondata, da qualche parte sulla spiaggia Easy. Capa ebbe a salvarsi perché come racconta egli stesso nel suo libro, sotto il fuoc…

Le molte altre internet, prima di InterNet

Nel 1837 Samuel Morse brevettò il telegrafo ed il codice Morse, una sequenza di punti e linee composte da impulsi elettrici a cui corrispondevano lettere e numeri, i segnali correvano lungo i fili che erano stati stesi in USA ed Europa. Nel 1861 fu inventato il primo Pantelegrafo (de facto il proto-FAX) elettromeccanico ispirato sull'idea di Giovanni Caselli.
La vera rivoluzione però l'ebbe a compiere Guglielmo Marconi nel 1896 brevettando il telegrafo senza fili. I segnali radio erano riflessi dalla ionosfera e potevano circolare per tutto il globo, all'epoca i fisici nemmeno sapevano spiegare il perchè l'apparato di Marconi potesse essere capace di telegrafare in Australia, trasmettendo dalla Gran Bretagna!. Per la prima volta nella storia umana, il pianeta divenne molto più piccolo di quanto lo fosse stato in passato, dato che notizie e quotazioni potevano essere trasmesse a grandi distanza, con una limitata latenza, mentre prima occorrevano mesi, tramite la posta v…

Snorkeling & Mute Shorty

In questa breve bloggata si ragionerà sulla divertente attività dello snorkeling e del suo equipaggiamento.
Una mascheraUn boccaglio (non strettamente necessario)Un paio di pinne (non strettamente necessarie, abituandosi a nuotare con le pinne poi difficilmente si mantiene l'abitudine a saper nuotare senza pinne a rana o stile libero, delfino, dorso) in alternativa un paio di scarpette di gomma da mare.Una muta Shorty (non strettamente necessario, ma un indumento assai consigliato e preferibile da indossare)Camera GoPro (opzionale) Di tutto l'equipaggiamento, è la muta shorty l'indumento più utile ed importante, ve ne sono di vario genere e possono essere scelte in funzione del tipo di acque in cui s'andrà a fare il bagno. In genere si classificano le acque calde (superiori a 20°C) le acque temperate (tra 17 e 22°C), le acque fredde (tra 12 e 17°C) le acque molto fredde (tra 7 e 12°C).

La muta va provata prima di comprarla, ed è bene indossarla restando in mutande od in…