Passa ai contenuti principali

Post

Post recenti

Future warfighting: placing Doctrine before Technology

Sintesi e traduzione in italiano della conferenza gratuita in YouTube: IISS Future Warfighting placing Doctrine before Technology. Intervista a Franz-Stefan Gady ricercatore di cyberwarfare e future conflicts. Quando la gente sente parlare di Guerre Future oltre alla tecnologia, pensa anche ai soldati futuri. Quando i militari parlano di guerre future, che cosa intendono?! C'è nella comunità della difesa una grossa incomprensione sul fatto che la Tecnologia é il driver principale che genera tattiche, nella realtà le capacità tecnologiche prese da sole non iniziano mai nuove tattiche di guerra. Quindi prima d'iniziare a parlare di guerre future é meglio se s'inizia dalla dottrina militare. Linee guida per un'invasione e su come combattere una guerra futura, per cui é necessario avere sia nuove capacità militari offerte dalla tecnologia, quanto una nuova dottrina militare che sappia valorizzare queste innovazioni tecniche. In modo tale realmente da progettare come la pro

Della Guerra in Ucraina 2022

A  distanza di quasi 2 mesi dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina, e della guerra per procura tra USA/NATO/UE contro Russia combattuta in Ucraina, si possono azzardare alcune ipotesi: 📌 C'è il Covid19 perché non é mai andato via! 📌 Della Guerra in Ucraina nel 2022 Sinceramente é IMHO poco credibile che la Russia perda la guerra in Ucraina: anche se la Russia non é più una superpotenza, conserva un arsenale nucleare tattico e strategico che é imponente. Le guerre tra 2 stati che non hanno armi nucleari tattiche o strategiche: le guerre si possono fare. Le guerre tra 2 stati (di cui uno ha armi nucleari tattiche ) le guerre si possono fare, ma chi non ha armi nucleari tattiche rischia grosso. Le guerre tra 2 stati che hanno armi nucleari tattiche si possono fare, ma il rischio d'avere danni incalcolabili nei paesi belligeranti é elevato. Le guerre tra 2 stati di cui uno ha armi nucleari tattiche e strategiche, storicamente capitano. Alcune sono andate bene ai pa

Non c'é più tempo - Webinar di Luca Mercalli

Climatologo, direttore della rivista “Nimbus”, presiede la Società Meteorologica Italiana. Divulgatore e insegnante di eco sostenibilità (privata e pubblica) in scuole e università italiane ed europee, ha lavorato per Rai 3 a “Che tempo che fa”, “TGR Montagne” e nel 2015-16 ha condotto “Scala Mercalli”. Editorialista per La Stampa. Tra i suoi libri: Il mio orto tra cielo e terra (2016).  Fu allontanato da Rai3 nel governo Renzi in quanto ritenuto un GUFO .   Argomenti Correlati L'impossibilità di una crescita infinita in un pianeta di dimensioni finite   Scenari di XXI secolo (parte I) Scenari di XXI secolo (parte II) Ragioni storico statistiche suggeriscono una WWIII nei primi 50 anni del XXI secolo La freccia della storia: Extrapolazioni di XXI secolo Il rischio della Levata di Chartago Scenari Mediterranei intorno al 2050 Podcasting   http://www.climate-change-wars.tk ☭  Le balle cattocomuniste spacciate dai giornali e televisioni, sulla necessità di braccianti in

Climate Tipping Points

Traduzione & sintesi in italiano, della conferenza gratuita in YouTube del prof. Stefan Rahmstorf intitolata Climate Tipping Points Iniziamo a parlare dei Tipping Point Climatici, un tema climatico appassionante: ma facciamo un attimo prima un passo indietro, dando alcuni rudimenti di Climatologia. Il grafico mostra la dinamica media delle temperature da poco prima del 1890 sino ad oggi, il trend é ascendente. Questo é il modo più convenzionale di vedere questa serie numerica, ma gli ultimi 7 anni sono stati gli anni più caldi da quando le temperature della Terra hanno iniziato ad essere prese dal 1800. La ragione del riscaldamento delle temperature é causata dalla crescita del livello della CO2 in atmosfera (oltre che di altri gas serra in atmosfera). Il grafico della CO2 mostra un trend costante per 10 mila anni, ed una crescita della CO2 solo nell'ultima parte. Questo trend della CO2 impatta in atmosfera con una forzatura dell'irraggiamento che causa un riscaldamento par