Passa ai contenuti principali

Il concetto di utilitaria sviluppato nel tempo dalla FIAT


L'utilitaria è un tipo di autovettura, caratterizzata da dimensioni e dotazioni essenziali, progettato per assolvere alla funzione di trasporto promiscuo e/o alternato di persone e cose.


https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_508_Balilla
Il primo modello di utilitaria italiana, fu presentato alla Fiera di Milano il 12 aprile del 1932 in occasione del Salone dell'automobile. Il veicolo si caratterizzava per il cambio a tre marce non sincronizzate, un motore Fiat 108 a benzina a quattro cilindri in linea a valvole laterali da 995 cm³ con 20 CV. La trazione era posteriore e l'auto montava freni a tamburo su tutte e quattro le ruote, con 80 km/h di velocità massima. Tale versione fu sostituita due anni dopo dalla Balilla a quattro marce, munita di carrozzeria leggermente aerodinamica a due/quattro porte. Tale versione, venne indicata come Fiat 508B mentre il modello precedente fu denominato 508A. Gli esemplari prodotti dal 1932 al 1937 furono ben 112'000 complice il basso costo dell'auto, permise alla FIAT per i tempi dell'epoca, un'alta produzione senza precedenti di questa autovettura!.
Lunghezza: 3.14 mt
Larghezza: 1.4 mt
Massa: 685 kg
Numero posti: 2+2
Motore: anteriore, con 4 cilindri in linea da 995 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio: 26 litri
Potenza: 20 cavalli
Cambio: 4 marce + RM, sincronizzate solo III°,IV°
Prestazioni: 85 km/h
Consumi: 11.8 km/litro



La guerra e la carenza di materie prime, bloccarono la motorizzazione di massa in Italia, tuttavia lo sviluppo automobilistico riprese nel dopo guerra.


https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_600
La "FIAT 600" nacque nel 1955 come vettura popolare, ebbe uno strabiliante successo di vendite tanto che dopo pochi mesi, il tempo di attesa per la consegna supererò l'anno. Ingredienti del successo furono: il prezzo competitivo, una buona dotazione e qualità per il prezzo, una buona abitabilità e il buon comportamento stradale che garantiva soddisfazioni nonostante il piccolo motore.
Lunghezza: 3.21 mt
Larghezza: 1.38 mt
Massa: 560 kg
Numero posti: 2+2
Motore: anteriore, con 4 cilindri in linea di 633 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio: 26 litri
Potenza: 21.5 cavalli, trazione posteriore
Cambio: 4 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°
Prestazioni: 85 km/h
Consumi: 14.28 km/litro



Nel 1971 la FIAT cambiò drasticamente la sua filosofia costruttiva passando dal "tutto dietro" al "tutto davanti": in molti modelli fu spostato il motore nel vano anteriore della carrozzeria, dando anche trazione alle ruote anteriori. Mentre la 850 (berlinetta sportiva con 2 porte, a trazione posteriore e motore posteriore) ebbe a trasfigurarsi nella FIAT 128 (berlinetta a 2 o 4 sportelli, dalle prestazioni vivaci, con motore e trazione anteriore), il testimone dell'utilitaria FIAT "600" fu preso da:



https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_127
Nel 1971 la Fiat propose la Fiat 127 mk1 che rimase immutata sino al 1977 in cui ebbe un restyling nella Fiat 127 mk2. Il terzo ed ultimo restyling avvenne nel 1981 con il lancio della Fiat 127 mk3. L'utilitaria nata in origine con 2 porte, prese il portellone diventando una 2+1 oppure diventando una 4+1 porte. Allo storico motore da 903 cm³ poi s'affiancò il 1049 cm³ e persino un Diesel da 1301 cm³. Dalle 4 marce sincronizzate ottenne poi anche V°marcia, oltre a vari modelli sportivi da 1301 cm³ da 75 cavalli.
Lunghezza: 3.59 mt
Larghezza: 1.52 mt
Massa: 705 kg
Numero posti: 2+2
Motore: anteriore, con 4 cilindri in linea da 903 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio:  30 litri
Potenza:  47 cavalli, trazione anteriore
Cambio: 4 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°
Prestazioni: km/h
Consumi:  17.24 km/litro



https://it.wikipedia.org/wiki/Zastava_Yugo
Dal telaio e dalla meccanica 127 nacque quello che avrebbe dovuto essere la sua erede, con un taglio stilistico a coda tronca come le hatch back VW, tuttavia il progetto abortì e fu venduto agli Jugoslavi che presentarono la Yugo 45/55 al salone di Belgrado nel 1980 (poi il modello fu commercializzato in Italia come Innocenti Koral 45/55 nel 1990). Nel 1983 l'amministratore delegato della FIAT era Vittorio Ghidella, questi decise che il prototipo che era stato costruito dagli ingegneri FIAT era poco innovativo, così in tutta fretta si scelse uno studio di Giorgetto Giugiaro, che era stato concepito inizialmente per una nuova vettura Lancia: Quell'auto divenne la Fiat Uno!.




https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_Uno
La FIAT Uno fu lanciata con uno stand commerciale dalla FIAT nel 1983 a Cape Canaveral, ed il design del logo FIAT ebbe un contestuale e drastico cambio di logo.  La carrozzeria della nuova vettura permetteva un Cx pari a 0,332 che era molto basso, venne proposta sul mercato Europeo in versione 2+1 porte/4+1 porte, in varie motorizzazioni sia a benzina che Diesel, tutte con cambio a V° rapporti od automatico oltre ad una versione sportiva Turbo. Nel 1989 fu elaborato un restyling proponendo la FIAT Uno mk2, questa aveva un coefficiente di aerodinamicità migliorato in 0.29 Cx. Dal progetto UNO, ebbe a derivare una versione berlina, la Fiat Duna e l'Innocenti Elba (versione Station Wagon della Uno, tutte ideate e prodotte in Sud America e commercializzate in modo minore anche in Italia).
Lunghezza: 3.64 mt
Larghezza: 1.55 mt
Massa: 710 kg
Numero posti: 2+3
Motore: anteriore, con 4 cilindri in linea da 903 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio:  30 litri
Potenza:  45 cavalli, trazione anteriore
Cambio: 5 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°,V°
Prestazioni: 140 km/h
Consumi:  16.4 km/litro


https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_Punto
Nel 1993 la FIAT propose un veicolo successore della Uno, era la FIAT Punto: la versone mk1 fu disegnata dalla matita di Giorgetto Giugiaro, l'accoglienza della critica e del pubblico furono molto positive e la Punto riuscì ad aggiudicarsi il premio Auto dell'anno nel 1995. Solo il modello della Punto al suo esordio ad un anno e mezzo dal lancio, aveva già superato un milione e mezzo d'esemplari. Oltre alla versione base, s'affiancò una versione cabriolet, una versione sportiva con carrozzeria sia 2+1 porte, quanto 4+1, con motori FIRE a benzina oppure Diesel di varia cilindrata e cambio manuale od automatico.
Lunghezza:  3.76 mt
Larghezza:  1.63 mt
Massa:  842 kg
Numero posti: 2+3
Motore: anteriore, FIRE con 4 cilindri in linea da 1108 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio:   47 litri
Potenza:  55 cavalli, trazione anteriore
Cambio: 5 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°,V°
Prestazioni:  155 km/h
Consumi:  16.12 km/litro



Nel 1999 fu proposta dalla FIAT un totale restyling, tanto che fu prodotta la Punto mk2 frutto di un intero nuovo progetto, ma da cui non ne fu mai tratta una versione cabriolet a differenza del precedente modello. Il progetto denominato Fiat 188 riprendeva le forme stilistiche della prima punto, salvo essere di poco più grande come dimensioni, ed avere maggiore abitabilità.

Nel 2003 la FIAT propose un terzo restyling (mk3) con un cambio del frontale e delle luci e nuove motorizzazioni:dal FIRE 1.2 8valvole, 16 valvole, oppure 1.4, 1.8 tutti 16 valvole, oltre al 1.3 Multijet oppure 1.9 JTD oppure Common rail. A differenza delle precedenti, oltre che benzina o Disel, la Punto mk3 per la prima volta poteva essere acquistata direttamente anche a Metano oppure GPL, con impianti a gas pre-installati di serie in fabbrica.
Lunghezza: 3.86 mt
Larghezza:  1.95 mt
Massa:  875 kg
Numero posti: 2+3
Motore: anteriore, FIRE con 4 cilindri in linea da 1242 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio: 47 litri
Potenza:  60 cavalli, trazione anteriore
Cambio: 5 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°,V°
Prestazioni:  155 km/h
Consumi: 17.86 km/litro



Nel 2007 la FIAT ebbe a proporre un cambio di nome della Punto_2003 ridenominata in Punto Classic, mentre la nuova autovettura che era stata denominata Grande Punto uscita nel 2005 fu denominata Punto. La Punto_2003 continua ad essere prodotta in Jugoslavia come Zastava 10 ma dal 2010 non è venduta in Italia.

Lunghezza: 4.03 mt
Larghezza:  1.68 mt
Massa:  1030 kg
Numero posti: 2+3
Motore: anteriore, FIRE con 4 cilindri in linea da 1242 cm³ raffreddato ad acqua
Serbatoio:   litri
Potenza:  65 cavalli, trazione anteriore
Cambio: 5 marce + RM, sincronizzate le marce II°,III°,IV°,V°
Prestazioni:  155 km/h
Consumi:  16.6 km/litro

Nel 2005 la FIAT produsse la Grande Punto (mk4) poi divenuta Punto, basata su un nuovo pianale modulare tanto che è stata la prima autovettura a superare il limite dei 4 mt che definiscono il segmento B. Il design del veicolo fu curato da Giorgetto Giugiaro mentre gli interni furono progettati dal centro stile FIAT, l'autovettura è dotata di motori FIRE 1.2 / 1.4 / ad 8 o 16 valvole, 1.3 Multijet 16 valvole / 1.9 Multijet 8 valvole, 1.4 16 valvole a fasatura variabile, può essere alimentata a benzina, disel, metano, GPL.

Nel 2007 con il contestuale cambio di nome da Grande Punto a Punto, la FIAT progettò un leggero restyling della mascherina frontale e modificando alcuni componenti interni.

I progettisti hanno incrementato la massa del veicolo dal 1970s del +50% finendo per declinare nel XXI°secolo il concetto di utilitaria, dagli iniziali 685kg ai 1030kg. La maggiore massa del veicolo ha permesso sicuramente una migliore abitabilità e tanti nuovi dispositivi di sicurezza per i 5 passeggeri a bordo :-) nella scatola di ferro con le ruote!. I consumi in km/litro sono inizialmente scesi in modo assai rilevante, grazie a cambi sincronizzati, V° marcia,  migliore aerodinamica, salvo poi stabilizzarsi sui 16.7 km/litro. La crescita del +50% della massa del veicolo ha trascinato una assai più moderata crescita della cilindrata +24% (da 995 cm³ a 1242 cm³) mentre è l'efficienza motoristica che è esponenzialmente salita di +325% (dai 20cv ai 65cv)

Osservando sul concetto di utilitaria lo sviluppo del rapporto peso potenza, si possono trarre interessanti considerazioni:

1932 Fiat Balilla: 685kg / 20cv = 34.25kg/cv
1955 Fiat 600: 560kg / 21.5cv =  26.04kg/cv
1971 Fiat 127: 705kg / 47cv = 15kg/cv
1983 Fiat Uno: 710kg / 45cv = 15.77kg/cv
1993 Fiat Punto mk1: 842kg / 55cv = 15.30kg/cv
1999-2010 Fiat Punto mk2/mk3: 875kg / 60cv = 14.58kg/cv
2005 Fiat Grande Punto: 1030kg / 65cv = 15.84kg/cv

il quoziente Peso/Potenza è andato migliorando (per riduzione di peso e/o aumento di potenza) garantendo un raddoppio delle prestazioni +54% (da 85km/h a 155km/h) per quanto ad oggi, la migliore ottimizzazione FIAT sul concetto di utilitaria risulti la Punto del 1999-2010 che non a caso vanta anche la maggiore efficienza nei consumi 17.86km/litro