Passa ai contenuti principali

Robert Pape VS John Mearsheimer (parte 1)

Su YouTube sono rintracciabili gratuitamente una serie di seminari veramente molto interessanti, tra i più significativi ci sono quelli svolti nel 2013 e gratuitamente fruibili dal canale CPOST Chicago Conference.

Robert Pape: "Why a US/Chinese Cold War is Implausible." Beijing October 31st, 2013
Per lungo tempo la popolazione americana e cinese, si è focalizzata sulla storia e cultura cinese, ma c'è un'altra teoria quella dei rapporti internazionali di Mearsheimer, egli ritiene che tra USA e Cina ci sarà una guerra in futuro. Poi c'è un secondo panel di studenti che ha studiato le guerre (convenzionali oppure asimmetriche). Anche Pape ha studiato la guerra, ma è partito dalla dimensione economica; è quella che conta per una nazione, dato che genera interessi e sostegno per costruire hard power militare. I dati della serie storica dei pil americani e cinesi indicano che presto il pil cinese supererà quello statunitense nell'arco di 5-10 anni.

Questo per Mearsheimer è ciò che porterà alla guerra tra Cina VS USA. Pape invece espone perchè i rapporti tra Cina ed USA resteranno di cooperazione. Se la Cina diverrà egemone in Asia (la nazione più grande e potente in Asia) trarrà beneficio da questa situazione. D'altra parte l'equilibrio atomico permette di dare stabilità ai rapporti internazionali tra grandi potenze razionali, mentre per altri questi armamenti saranno fonte di guerra.

Pope pensa che la presenza di armi nucleari saranno l'elemento che farà de-escalare e spengnere le crisi tra Cina vs USA, così come non c'è stata una guerra nucleare tra URSS vs USA ma al contrario, una serie di trattati di pace START. Ma nella guerra fredda ci furono guerre tra "proxies" con uso di armi convenzionali, per cui è possibile che scoppino flashpoint convenzionali in Taiwan, Korea, Giappone con lo scontro tra forze convenzionali, ma che poi tali scontri si spengeranno senza impiego d'armi nucleari. La guerra è un processo e se i teatri degli scontri avvengono in mare in mezzo al niente, è possibile contenere i processi di guerra, facendoli spengere.


Critiche alla visione di Pape.
  • L'olocausto nucleare tra Patto di Varsavia (postura aggressiva) VS NATO (postura difensiva) non è accaduto nella guerra freda, in quanto il numero di armi nucleari detenuto dai due contendenti era tale da generare la fine delle vita sulla Terra, dentro ad un inverno nucleare. Il paragone con la "guerra fredda" è errato in quanto il mondo era BIPOLARE, mentre oggi ed in futuro il mondo è MULTIPOLARE: USA, Russia, Cina, India, Pakistan, Nord Korea, Iran, oltre alla presenza d'armi nucleari tattiche presenti in Sud Korea, Giappone come deterrente. 
  • La proliferazione nucleare tattica non ha niente a che vedere con un grande arsenale strategico tra due soli contendenti.
  • Inoltre nella visione di Pape, s'ignora il problema della sovra-popolazione del mondo, del cambiamento climatico, dell'intrecciarsi dei due problemi, ed al fatto che la Russia siberiana è una zona ricca di materie prime, energia, terre fertili ed acqua potabile che è praticamente disabitata e non è detto che i Russi accettino di vendere i propri territori per sminare una WWIII in Asia.
  • Pape ignora totalmente la questione della bomba demografica africana e degli impatti di climate change e sovrappopolazione che si legheranno indissolubilmente nell'area, creando un'escalation d'eventi in Asia, quanto sopratutto nel Mediterraneo.