Passa ai contenuti principali

Caos climatico, il caos in Libia, il delirio giuridico dello status di profugo climatico!

La terra vista dal cielo - Caos climatico HD (prima parte)
Documentario del 2005 presentato dal celebre fotografo francese Yann Arthus-Bertrand, ha ispirato al suo omonimo best-seller, LA TERRA VISTA DAL CIELO che è una serie di documentari dedicata all’esplorazione del nostro pianeta, sui maggiori rischi ambientali che lo minacciano.
La terra vista dal cielo - Caos climatico HD (seconda parte)



Gheddafi era un dittatore sanguinario, terrorista, negli anni  1970s-1980s sostenne campi terroristici in Libia di OLP, Iraniani e vari altri gruppi terroristici che operavano in Europa. Il dittatore voleva un'atomica tattica, ma ottenne per intermediazione dei servizi segreti italiani solo dello ziklon-b comprato da fabbriche tedesche, un po' di gas nervino russo, oltre a vari Mig e molti Tank ed APC sovietici, ed un po' di missili Scud. "Cane matto" era il soprannome che il Pentagono aveva dato a Gheddafi, il dittatore aveva una politica volubile e precaria, nei "giorni dispari faceva fare attentati", nei giorni pari era silenzioso e pacifico, il sabato lanciava missili su Lampedusa ed un Mig23 rimase coinvolto nel caso Ustica. Gli F14 dell'US Navy negli anni 1980s abbatterono nel golfo della Sirte un po' di Mig23 libici. Un lunghissimo embargo prostrò la Libia, essendo stato bollato come Paese Canaglia. Dopo il termine della "Guerra Fredda", mancando la sponda militare sovietica, la Libia ebbe a trovarsi isolata, con aerei vecchi, rugginosi e guasti, una nazione priva di una difesa aerea.
Tutto il mondo sapeva che i piccoli chimici erano tre: Saddam (Iraq), Gheddafi (Libia), Bashar Al-Assad (Siria).
L'Italia (governo di CDX e servizi segreti a guida CSX) nel 2009 furono incapaci di pianificare la successione a Gheddafi
(che era già anziano, non avrebbe potuto essere eterno, prima o poi sarebbe morto aprendo il problema della successione in Libia, oppure essendo dittatore sanguinario non era difficile immaginare che qualcuno lo avrebbe potuto rimuovere come era accaduto con Saddam).  Fu IMHO per questa ragione strategica, che l'Italia ebbe a subire l'azione franco-americana ed inglese, che mirava ad ottenere vantaggi nel petrolio in Libia, sfruttando il fatto che Gheddafi avrebbe voluto macellare tutto il popolo di Tobruk per mantenere il proprio potere!. Mentre per l'Italia l'eccidio sarebbe stato liquidato dai Mass Media italiani, come un fastidioso problema interno libico. Francia ed USA ne approfittarono, per rimuovere il secondo piccolo chimico con Odissey Dawn!. Azione militare, fortemente voluta politicamente dal presidente Napolitano (ex dirigente PCI), mentre all'epoca il governo Berlusconi era assai reticente all'azione militare!.
  1. Forse, SE nel 2009 l'azione diplomatica italiana nello sdoganare la Libia dall'embargo internazionale in cui era stata collocata decenni prima, avesse imposto come condizione necessaria l'abdicazione di Gheddafi (in favore di sua figlia od uno dei suoi figli)
  2. forse Francia ed USA non avrebbero avuto l'occasione per cogliere la rivolta di Tobruk, per decapitare il violento regime dittatoriale libico: forse, non ci sarebbe stata neanche la guerra civile in Libia...
La storia non è fatta di SE e di MA, tuttavia, è utile porsi interrogativi, per comprendere la realtà!.

Una questione che è un delirio giuridico, certamente l'Europa ed anche l'Italia, cancelleranno dalla normativa, è lo status di "profugo climatico" perchè il termine legale, è privo di ogni senso logico!.
  • I primi ad andare sott'acqua a causa della risalita del livello del mare, saranno quelli del Bangladesh: 130MILIONI di persone, non è che potranno migrare 8-) in Italia!.
In Italia, ammesso che ancora esista la Repubblica italiana (poco dopo 31/10/2019) c'è da tenere presente il fatto che in Italia esiste una densità di 200 persone per kmq. In Europa, c'è una densità di 73 abitanti per kmq. In Siberia oggi c'è e resterà anche nel 2050, una densità di 3 abitanti per kmq. In Argentina è attesa una densità di 19 persone per kmq nel 2050.

Poi è molto probabile che i disgraziati del Bangladesh sicuramente finiranno menati dagli indiani, il loro problema sarà strumentalizzato da Cina-Pakistan per loro scopi, contro l'India...

Se s'incominciasse in Europa a dare accoglienza ai profughi climatici...
  1. Anche i cinesi nel 2050 saranno profughi climatici, armati sino ai denti: 1.2 MLD di persone
  2. Anche gli indiani nel 2050 sono armati e diventeranno profughi climatici: 1.1 MLD di persone
  3. Pure gli iraniani avranno IRBM con MIRV atomiche e diventeranno profughi climatici: 92 MLN di persone
  4. Gli Africani, dei 2.4 MLD del 2050 probabilmente saranno profughi climatici 1.2 MLD di persone
  5. Poi di circa i 238 MLN di brasiliani, quasi tutti potrebbero diventare profughi climatici, se l'Amazzonia iniziasse a desertificarsi rapidamente...
  6. Poi ci sono i britannici, gli islandesi, gli scandinavi e pure i francesi della Normandia, in caso di blocco della AMOC potrebbero essere costretti a migrare in centro Europa per il severe weather...
  7. Inclusi gli Italiani saranno profughi climatici, dato che la penisola italiana è destinata a desertificarsi come l'Egitto, in assenza di un blocco della AMOC
Se ci mettiamo a fare la somma, di chi sono i profughi climatici nei prossimi decenni, la risposta è tutta l'umanità, di 9.7 MILIARDI di persone, nel 2050 sarà profuga climatica!.Non ha quindi senso lo status giuridico di "profugo climatico" che è stato inventato dai cattocomunisti, per perorare l'ATTACCO ALL'Europa!

Molti dei 9.7MILIARDI si scanneranno tra di loro, di certo nel 2100 l'umanità non raggiungerà mai quota 11.2MILIARDI di persone.

Tuttavia, non essendo stata sminata la bomba demografica in Africa (perchè all'ONU sono fancazzisti e perchè Chiesa Cattolica è stata operosa costruttrice di morte, non avendo mai perorato politiche di controllo demografico in Africa)  ormai è tardi per disinnescare il problema, peccato perchè senza l'inedia dell'ONU e di Chiesa Cattolica, sarebbe stato possibile sminare in modo pro_attivo GUERRE PUNICHE II.

Io stimo, circa 1.2MLD d'africani invaderanno il NordEst Africa, poi ne resteranno circa 900MILIONI che daranno l'assalto all'Europa con GUERRE PUNICHE II, tale evento bellico potrebbe durare tra 15gg - 7mesi, con un urto militare, che varia a seconda delle condizioni iniziali nel Mediterraneo tra 37.5MILIONI-90MILIONI di persone.

Come, quando, il sottomarino o la nave affonda... il capitano prende la difficile decisione di chiudere le porte stagne, per cercare di salvare il natante, quanto il rimanente del proprio equipaggio. IMHO allo stesso modo in Italia, in Europa, si dovrà fare una scelta simile: applicare la ferrea logica delle porte stagne = segregazione dei rischi, sempre ammesso che l'Italia voglia sopravvivere al XXI secolo!.


Argomenti Correlati: