Passa ai contenuti principali

L'isola di Mayotte (parte I°)

Traduzione in italiano, per gli utenti italiani non dotati di skills linguistici in francese, della conferenza online di YouTube denominata: Mayotte un département francais dans l'impasse.

Il dipartimento francese dal 2011 di Mayotte si trova nei problemi. Degli scioperi che si trasformano in rivolta, una immigrazione clandestina che lo Stato non riesce a fronteggiare, insicurezza, disoccupazione, povertà, immigrati e minori che arrivano nel flusso continuo dall'Africa e dalle isole vicine: ma come é giunto il 101esimo dipartimento francese a tutto questo?!. Mayotte a 2000km dall'esagono, con 375 kmq di superficie, un isola tra il Madagascar ed il Mozambico, un'isola molto più piccola della Corsica. Religione prevalentemente musulmana, mercati ambulanti con decoro africano, ma l'isola di Mayotte é francese come Nizza e Savoia, l'isola che fa parte dell'arcipelago delle Comore, fu colonizzata dai francesi nel 1843 ma nel 1974 un referendum che fu votato, decise l'isola di restare francese piuttosto che ottenere l'indipendenza dalla Francia come invece ottenne il resto dell'arcipelago delle Comore. Risultato: l'isola divenne il piccolo eldorado della regione, dove dalle isole e dall'Africa, tutti volevano emigrare per ottenere la porta verso la Francia, scappando da povertà ed instabilità politica dei loto paesi.

Oggi un abitante su quattro é irregolare, da tempo i clandestini non sono più i benvenuti, accusati d'essere la causa d'aggressioni e furti che sono esplosi nell'isola. Esasperati da un clima d'insicurezza, la popolazione ha deciso di espellere volontariamente gli irregolari, é stato filmato da una camera nascosta, l'espulsione spontanea d'immigrati, fatta dalla popolazione locale.

Vicino alla silente polizia, dei bambini s'aggirano vicino ai clandestini che sono stati incarcerati prima d'essere espulsi. Risultato molte altre persone forse con documenti francesi, sono accolti in un'area della città, ed é alto l'analfabetismo e la scuola pubblica fatica a fare i corsi. Alcuni rifugiati hanno poi occupato aule della scuola e la polizia é intervenuta, dei minori finiscono arrestati. La delinquenza minorile é enorme nell'isola, ci sono dai 3000 ai 7000 minori isolati sull'isola, i cui genitori sono stati espulsi da Mayotte.

L'associazione villaggio di Vacre cerca di dare un minimo d'istruzione ai bambini non scolarizzati. Il quartiere "Quaigni" è considerato come il quatiere più pericoloso dell'isola, anche se l'associazione ha trasformato parecchie zone della bidonville in un'aula (spesso a cielo aperto).

Armati di bastone di legno si sono formate delle ronde locali notturne, guidate dal consigliere di quartiere, per portare sicurezza nell'isola, l'obiettivo di tali ronde é scoprire movimenti sospetti, prevenire risse ed avvisare la polizia. Anche il consigliere municipale dal 2011 al 2014 di nome Raul partecipa a tale organizzazione, racconta che se l'isola di Mayotte é in questa situazione, la causa é anche nella corruzione del dipartimento di Mayotte. Ma il consigliere municipale Daniel Martial, il problema principale é l'afflusso massiccio d'immigrati che paralizza la vita dell'isola.

La trasformazione in dipartimento dell'isola nel 2009 é stato segno di speranza nell'isola dove le tasse e gli adempimenti francesi sulla popolazione, non ha portato equivalenti servizi sociali e prestazioni per la popolazione di Mayotte. Per calmierare le rivolte, il governo ha rinforzato le forze dell'ordine per combattere la delinquenza e l'immigrazione clandestina, é però difficile pensare che la popolazione di Mayotte si senta piena cittadina della repubblica francese.

Argomenti Correlati:
L'Isola di Mayotte (parte II°)