Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2020

Storia delle console di gioco

La prima console prodotta e commercializzata in Nord America nel 1972 fu la Magnavox Odyssey, l'ideatore fu Ralph Baer con la versione casalinga del gioco Pong (1975)

Prima era delle console di gioco: 1970-1980
Le prime console di gioco non disponevano di un microprocessore, ma erano automi a stati finiti senza codice, composti da circuiti a logica discreta che implementavano tutti i diversi aspetti del gioco. Le ultime console di questa generazione inglobarono la parte principale della circuiteria su circuiti integrati ("pong su un chip") come AY-3-8500 della General Instruments.


Primi sistemi a cartuccia: 1976-1991
La serie di console di gioco di seconda generazione ebbe molti costruttori di hardware, che entrarono in competizione grazie ai primi successi delle "vecchie" console. Iniziò nel 1976 la Fairchild Channel F e terminò nel 1992 con la dismissione ufficiale dell'Atari 2600.

Età dell'oro delle console ad 8bit: 1983-1995
La Nintendo rilasciò il Fa…

TeleTrasporto, Warp drive e Tunnel Spaziali

Non c'è più tempo, Emergenza Climatica e Ambientale

Climatologo, direttore della rivista “Nimbus”, presiede la Società Meteorologica Italiana. Divulgatore e insegnante di eco sostenibilità (privata e pubblica) in scuole e università italiane ed europee, ha lavorato per Rai 3 a “Che tempo che fa”, “TGR Montagne” e nel 2015-16 ha condotto “Scala Mercalli”. Editorialista per La Stampa. Tra i suoi libri: Il mio orto tra cielo e terra (2016). Fu allontanato da Rai3 nel governo Renzi in quanto ritenuto un GUFO.
Luca Mercalli climatologo e divulgatore scientifico era mercoledì 18 settembre 2019 a Paderno Dugnano, si è parlato di “Emergenza Climatica e Ambientale: una sfida sottovalutata”. Serata organizzata dall’associazione Carpe Diem e l'ANFOR (Associazione Nazionale Forestali) in collaborazione con il Comune di Paderno Dugnano. L' incontro si è tenuto al Cinema Metropolis in Via Oslavia, 8 di Paderno Dugnano.
Argomenti Correlati
L'impossibilità di una crescita infinita in un pianeta di dimensioni finite Scenari di XXI secolo (par…

Web redirection & Domini gratis in Internet

Esiste un vecchio trucco in rete ;-) per accorciare gli URL di blog, di hosting ecc... aventi url assai complicati e poco memorizzabili, ed è il servizio di Url Redirection.

La redirezione Web permette di trasformare una roba complessa e poco amichevole come

http://www.vostrosito.com/services/web/html/it/index.html

in qualcosa di più intuitivo, corto, mnemonico, semplice ed elegante da diffondere in rete.

Il servizio di redirezione dell'indirizzo internet sostituisce il vostro complicato Url dando molto più lustro al vostro blog, alle vostre webpage personali, oppure alle pagine web dentro uno spazio aziendale ecc...

Web redirection temporanea: permette di condividere link lunghi e complessi (di giornali, webzine, risorse in PDF o quant'altro da scaricare avente un Url molto lungo e complesso). I servizi di redirezione temporanea evitano di sharare link strappati e sostituiscono all'Url complicato un indirizzo corto e facile da copincollare nel browser. Ovviamente il servizi…

Science and Future (parte 3)

Il tempo che farà

Climatologo, direttore della rivista “Nimbus”, presiede la Società Meteorologica Italiana. Divulgatore e insegnante di eco sostenibilità (privata e pubblica) in scuole e università italiane ed europee, ha lavorato per Rai 3 a “Che tempo che fa”, “TGR Montagne” e nel 2015-16 ha condotto “Scala Mercalli”. Editorialista per La Stampa. Tra i suoi libri: Il mio orto tra cielo e terra (2016). Fu allontanato da Rai3 nel governo Renzi in quanto ritenuto un GUFO.

Critiche al dibattito:
Invocare la sostituzione etnica degli italiani, come strumento per lenire le piaghe dei sub-sahariani (che sono già oggi, in pesante sovrappopolazione) non è una soluzione:1-non servirà a risolvere il problema di un mondo sovrappopolato nel 2050 con un Africa a 2.4MILIARDI. Per cui dovendo migrare per varie esigenze 1.2 MILIARDI di africani, questi non potrebbero essere accolti in Italia per fisica carenza di spazio e risorse. Inoltre, 2-introducendo migranti economici collasserà il reddito procapite italiano del …