Passa ai contenuti principali

Wired VS Wireless

In questo breve post, tratterò di un topic classico dell'informatica, che è salito alla ribalta solo da pochi anni.

Prima un po' di storia...
Il segmento di mercato Home/Office Computing è entrato alla ribalta verso i primi anni settanta, tuttavia fu dagli anni novanta, che Internet iniziò a diffondersi, tramite l'intrapresa degli ISP commerciali che offrirono traffico dati che all'epoca era fatturato a tempo:
  • in fatturazione a scatti, su tariffe in urbana + 
  • lo scatto alla risposta,
  • oltre a dover pagare un canone fisso annuo all'ISP che garantiva l'accesso al PoP urbano internet.
Grazie alla concorrenza telefonica dell'Unbundling del Local Loop, nacquero vari ISP gratis, ossia ISP senza canoni annui fissi, ma la fatturazione del traffico dati pagato dagli utenti era comunque a tempo!. La maggioranza delle connessioni internet erano via MODEM, solo le aziende ed i ricchi potevano permettersi ISDN a 64kbit/sec oppure a 128kbit/sec
https://it.wikipedia.org/wiki/EIA_RS-232
https://it.wikipedia.org/wiki/Porta_parallela
https://it.wikipedia.org/wiki/Modem
https://it.wikipedia.org/wiki/Integrated_Services_Digital_Network
Le connessioni tra due o più computer di casa, erano assai rare, essendoci in media UN SOLO computer nella casa degli utenti: non esistevano ancora i tablet, smartphone ecc... ed i portatili costavano un occhio della testa, inoltre i notebook erano notoriamente molto meno performanti dei computer Tower o Desktop.
Sembra trascorso un secolo, ma è appena un decennio fà, i computer di casa all'epoca si connettevano via internet solo con connessioni WIRED. Il computer usava la porta seriale collegata al Modem, mentre la stampante di casa era solitamente ad aghi, con connessione WIRED parallela, oppure usava la seconda presa seriale del computer.
Nei grandi centri di calcolo Universitari, nelle aziende, c'erano schede di rete Ethernet 10Base T con innesto a baionetta BNC, ovunque dominavano cavi elettrici da tutte le parti!. Poi è arrivata l'ADSL, una serie di protocolli asimmetrici che valorizzavano la rete di rame di buona qualità, che negli anni 1950s e 1960s la Telecom aveva steso. Meno diffusa era la fibra ottica, che comunque in talune aree incomincia oggi ad essere disponibile.
In breve tempo le connessioni Wired sono state rivoluzionate dal Wireless!
  • la porta seriale/parallela è stata sostituite da USB e mini_USB
  • la presa di rete ad innesto BNC divenne RJ45
  • le porte RJ45 sono diventate autosensitive per cui sono spariti i cavi dritti ed incrociati, e le schede ethernet gestiscono flussi da 10Mbit/100Mbit/1Gbit
  • le stampanti LASER hanno invaso anche il segmento Home/Office e non sono più un mitico hardware per i centri di ricerca e la presa di rete ETH è stata sostituita in genere da una porta USB 
  • La Powerline ETH permetteva di alzare una LAN via presa di corrente di casa, è diventato hardware economico e semplice e risolve il problema di stendere cavi UTP
  • Intorno al 2007 Apple fu la prima ad introdurre Airport, era un bridge ETH wired/wireless WiFi, con cui connettere i computer Apple ad una LAN (rete locale) ibrida
Il WiFi, BlueTooth sono protocolli WIRELESS molto diffusi su quasi tutti gli hardware e largamente usati dagli utenti, spesso sono usati anche per stampanti e mouse. Molti utenti oggi ignorano il fatto che appena pochi anni fà niente di tutto ciò era disponibile, a prezzi così competitivi come quelli offerti oggi nei superstore, grazie ad una massiva produzione in Cina!.
https://it.wikipedia.org/wiki/Wi-Fi
https://it.wikipedia.org/wiki/Bluetooth
Nelle connessioni WIRELESS ci sono pregi e difetti:
  • Sono facili da stabilire e non ci sono cavi da stendere in casa.
  • Il passaggio dati da smartphone a stampante, internet è facile e rapido.
  • Il difetto principale è che sale l'inquinamento elettromagnetico e questo non è percepito dagli utenti, i quali si troveranno a vivere dentro ad un piccolo forno a micro-onde!. Occorre sommare il livello delle radiazioni elettromagnetiche presenti nella rete telefonica mobile GSM, UMTS, GPRS, la rete Wireless dei cordless di casa, nonchè l'inquinamento elettromagnetico del DVB-T oltre a tutte le emissioni elettromagnetiche delle reti WiFi presenti nella casa dell'utente + quelle dei vicini, dato che il segnale si propaga attraverso i muri, in modo spesso assai invasivo!.
  • Altro difetto, è che sale esponenzialmente il rischio di violazioni informatiche dentro la LAN wireless di casa. Tale rischio non è spesso adeguatamente percepito dagli utenti, che in media non hanno una cultura informatica adeguata, per seguire tutti i potenziali rischi di sicurezza.
  • Non è che si può vivere come maniaci paranoici, tenendo sempre aperto un software per monitorizzare cosa sta accadendo sulle porte del computer, e quali connessioni wired o wireless sono impiegate, e verso quali ip, e di chi sono quegli ip, e perchè hanno una connessione con il vostro computer, chiedendosi se sono aggiornamenti software oppure altre cose?! 
Wireless-Network vs Wired-Network
WiFi vs Ethernet


Nelle connessioni WIRED (locali) ci sono pregi e difetti:
  • Sono facili da stabilire, basta agganciare il plug, essendo plug and play anche a caldo
  • Il difetto principale è che serve un cavo ETH, oppure USB per connettere la periferica, e dovendo condividere la connessione tra più stanze della casa, occorre per forza stendere un cavo per portare la connessione WIRED.
  • Il pregio principale è che l'inquinamento elettromagnetico è ZERO, ossia in casa chi ha connessioni Ethernet, non andrà a salire il livello delle radiazioni elettromagnetiche di fondo!.
  • Il livello di sicurezza di una LAN Wired è MASSIMO, quando la LAN è chiusa (ossia non connessa ad internet dal router wired, e senza WiFi) i dati della LAN transitano solo su cavi Ethernet, quindi non c'è modo dall'esterno d'infiltrarsi!.
Quale scegliere?!
  1. Io preferisco le connessioni WIRED in locale, per tenere il livello delle emissioni elettromagnetiche basse.
  2. Inoltre così come una casa ha una rete elettrica, una rete idrica delle acque bianche e nere, una rete del gas, non sarebbe irrazionale stendere in casa una rete di cavi UTP di categoria 5 con prese Ethernet RJ45 per portare internet nelle varie stanze.
  3. C'è poi una soluzione WIRED (per LAN locali) alternativa a basso costo: adattori POWERLINE che permettono tramite prese RJ45 di stendere una LAN, semplicemente inserendo l'adattatore nella presa di corrente e sfruttando i cavi di corrente che sono presenti in ogni casa!.
Risulta ancora utile conoscere la differenza tra Megabit e MegaByte, per cui necessario definire le unità di misure che si usano in InterNet:

Il bit è ( b ) l’unita elementare di misura e può assumere il valore 0 o 1
4 bit = 1 Nibble (il nibble è un'unità di misura non più usata sui computer)
2 Nibble = 1 byte (1 B) = 8 bit = 1 carattere
1024 B = 1 KB
1024 KB = 1 MB
1024 MB = 1 GB
1024 GB = 1 TB
Ad esempio un cd-rom ha uno spazio di 645Mb ossia:
645Mb=(645*1024)KB=(645*1024*1024)Bytes

Velocità (bps, cps e Mbit/s)
bps = bit per second
cps = character per second (carattere per secondo)
1 cps = 10 bps (8 bit + stop + parità)
1 Kbit/sec = 1024 bit/sec
1 Mbit/sec = 1024 Kbit/sec
1 Gbit/sec = 1024 Mbit/sec

Esempio: 
  • un modem simmetrico a 33.6k = 33600 bps = 3360 cps ossia 33600bps / 8bit = 4200 Bytes/sec = 4.1 Kbytes/sec = 246 Kb/min in upload/download
  • un modem asmmetrico a 56k = 56000 bps = 5600 cps ossia 56000bps / 8bit = 7000 Bytes/sec = 6.83 Kbytes/sec = 410 Kb/min in download
  • ADSL 7 Mbit/sec = ( 7 Mbit/sec / 8 bit ) = 0.875 Mbytes/sec = 52.5 Mbytes/min in download
  • ADSL 14 Mbit/sec = ( 14 Mbit/sec / 8 bit ) = 1.75 Mbytes/sec =  105 Mb/min in download
  • FFTC/FFTE 100 Mbit/sec = ( 100 Mbit/sec / 8 bit ) = 12.5 Mbytes/sec = 750 Mb/min in download